Indietro
Spondiloartriti: ritardo diagnosi peggiora qualità della vita

Spondiloartriti: ritardo diagnosi peggiora qualità della vita

La qualità di vita dei pazienti affetti da spondiloartriti è inficiata dal ritardo diagnostico, che ancora oggi è un problema cruciale. Per "ritardo diagnostico" non si intende soltanto il ritardo con cui i pazienti fanno riferimento al loro medico di medicina generale ma anche il ritardo dello specialista.

A causa di un ritardo diagnostico compaiono danni strutturali irreversibili, che sono causa della deformità articolare e disabilità funzionale. Una diagnosi precoce impedisce che tutte le alterazioni strutturali diventino irreversibili e che il processo infiammatorio incontrollato dia origine ad altre patologie, come quelle cardiovascolari.

I pazienti con spondiloartrite quindi, se non precocemente intercettati, possono avere una prospettiva di vita ridotta e una qualità di vita compromessa.  

Ne parliamo con Monica Todoerti, Dirigente Medico, Specialista in Reumatologia presso l'Ospedale Civile di Alessandria.

Intermedia srl
Via Malta, 12/b – 25124 Brescia – tel +39 030 226105
Via Ippolito Rosellini 12 – 20124 Milano – tel +39 02 60780611
Via Monte delle Gioie 1 – 00199 Roma – tel +39 06 8622881
logo intermedia
© 2020-2021 – CF. e P.IVA 03275150179 – Privacy & Cookie


Editore: Intermedia s.r.l.
Direttore Responsabile: Mauro Boldrini
Registrazione presso il Tribunale di Brescia N. 11/2020 del 05/10/2020
Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione N. 4867