Indietro
Polimialgia reumatica, terapia e qualità di vita del pazienteplay video button
27.4.2021

Polimialgia reumatica, terapia e qualità di vita del paziente

La polimialgia reumatica si cura, prima di tutto, con una terapia cortisonica, a basso dosaggio. È importante informare il paziente che la terapia deve essere prolungata nel tempo, almeno per uno o due anni, nonostante avverta subito dei benefici, che potrebbero indurlo a sospenderla.

Una terapia di questo tipo richiede un attento monitoraggio dell’assetto glicemico e della problematica osteoporotica. In circa l’85% dei casi, il paziente nell’arco di uno o due anni può considerarsi guarito, solo in pochi casi è necessario proseguire con piccole dosi di cortisone nel tempo.

Grazie alla terapia cortisonica, il paziente ottiene una buona qualità di vita. È necessario informarlo, però, che l’assunzione di cortisone stimola l’appetito e bisogna per questo avere particolare cautela nel non prendere peso in eccesso, con il rischio di andare incontro a una serie di problematiche.

Ne parliamo con Roberto Gerli, Presidente Società Italiana di Reumatologia e Direttore Struttura Complessa di Reumatologia, Università di Perugia.

Intermedia srl
Via Malta, 12/b – 25124 Brescia – tel +39 030 226105
Via Ippolito Rosellini 12 – 20124 Milano – tel +39 02 60780611
Via Monte delle Gioie 1 – 00199 Roma – tel +39 06 8622881
logo intermedia
© 2020-2021 – CF. e P.IVA 03275150179 – Privacy & Cookie


Editore: Intermedia s.r.l.
Direttore Responsabile: Mauro Boldrini
Registrazione presso il Tribunale di Brescia N. 11/2020 del 05/10/2020
Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione N. 4867