Indietro
Le miositi: qualità di vita del pazienteplay video button
24.6.2021

Le miositi: qualità di vita del paziente

La qualità di vita del paziente con miosite varia sulla base della specifica situazione clinica. Il paziente può ottenere una buona qualità di vita, ma è fondamentale ricordare che, anche quando la terapia ha un esito positivo, non bisogna interrompere il trattamento a base di cortisone, immunosoppressori o entrambi.

Alcuni pazienti, però, possono andare incontro a delle limitazioni motorie o problemi respiratori. Assume grande importanza, in questi casi, il dialogo tra medico e paziente, in cui va sempre rimarcata l’importanza dell’aderenza terapeutica.

Ne parliamo con Lorenzo Cavagna, Docente Unità Operativa Complessa Reumatologia Università e Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia.

Con il supporto NON CONDIZIONANTE di:

logo bristol myers squibb
Intermedia srl
Via Malta, 12/b – 25124 Brescia – tel +39 030 226105
Via Ippolito Rosellini 12 – 20124 Milano – tel +39 02 60780611
Via Monte delle Gioie 1 – 00199 Roma – tel +39 06 8622881
logo intermedia
© 2020-2021 – CF. e P.IVA 03275150179 – Privacy & Cookie


Editore: Intermedia s.r.l.
Direttore Responsabile: Mauro Boldrini
Registrazione presso il Tribunale di Brescia N. 11/2020 del 05/10/2020
Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione N. 4867