Indietro
Fibromialgia, sintomi e fattori di rischioplay video button
5.10.2020

Fibromialgia, sintomi e fattori di rischio

La fibromialgia è una sindrome dolorosa cronica, che colpisce prevalentemente la muscolatura ed è caratterizzata da un’alterazione dei sistemi di controllo del dolore, sia a livello centrale che a livello periferico, da cui consegue l’amplificazione della percezione del dolore.

La malattia si caratterizza per una serie di sintomi estremamente invalidanti: profonda stanchezza, alterazione del sonno, uno stato di confusione mentale. A cui si aggiungono alcuni disturbi neuro-vegetativi: parestesie e disestesie agli arti superiori e inferiori, colopatia funzionale, alterazioni a livello urinario.

Tutti questi aspetti rendono la patologia molto complessa. È pertanto di estrema utilità comprendere quali sono i fattori di rischio. Lo stress, l’esposizione al freddo, il cambio di temperatura, l’uso di determinati farmaci, infezioni di tipo virale o batterico sono elementi che possono causare l’esordio o l’aggravamento dei sintomi.

È, quindi, necessario un approccio multimodale, che contempli interventi farmacologici, tecniche di natura riabilitativa e supporto psico-affettivo per garantire la migliore terapia e qualità della vita al paziente colpito da fibromialgia.

Ne parliamo con Fausto Salaffi, Professore associato di Reumatologia, Università Politecnica delle Marche.

Con il supporto NON CONDIZIONANTE di:

logo bristol myers squibb
Intermedia srl
Via Malta, 12/b – 25124 Brescia – tel +39 030 226105
Via Ippolito Rosellini 12 – 20124 Milano – tel +39 02 60780611
Via Monte delle Gioie 1 – 00199 Roma – tel +39 06 8622881
logo intermedia
© 2020-2021 – CF. e P.IVA 03275150179 – Privacy & Cookie


Editore: Intermedia s.r.l.
Direttore Responsabile: Mauro Boldrini
Registrazione presso il Tribunale di Brescia N. 11/2020 del 05/10/2020
Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione N. 4867