Indietro
Artrite reumatoide, la diagnosi precoce

Artrite reumatoide, la diagnosi precoce

Come in molte patologie, anche nell’artrite reumatoide, è riconosciuta l’importanza della diagnosi precoce.

L’intervallo tra la diagnosi e l’inizio di malattia viene definito finestra di opportunità. In quel periodo, di circa tre mesi, si ha la massima capacità di intervenire sulla malattia, di consentirne la remissione e di assicurare la migliore qualità di vita al paziente.

Tuttavia, la diagnosi precoce non è semplice nell’artrite reumatoide, poiché molte patologie possono avere un simile esordio. È di fondamentale importanza, perciò, che il paziente sia visitato, il prima possibile, dallo specialista reumatologo.

In molte realtà sono stati istituiti degli ambulatori dedicati, le Early Arthritis Clinics, rivolti proprio al riconoscimento dell’artrite reumatoide in fase precoce.

Ne parliamo con Roberto Caporali, Direttore Reumatologia presso l'Ospedale Pini di Milano e Professore di Reumatologia all'Università Statale di Milano.

Intermedia srl
Via Malta, 12/b – 25124 Brescia – tel +39 030 226105
Via Ippolito Rosellini 12 – 20124 Milano – tel +39 02 60780611
Via Monte delle Gioie 1 – 00199 Roma – tel +39 06 8622881
logo intermedia
© 2020-2021 – CF. e P.IVA 03275150179 – Privacy & Cookie


Editore: Intermedia s.r.l.
Direttore Responsabile: Mauro Boldrini
Registrazione presso il Tribunale di Brescia N. 11/2020 del 05/10/2020
Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione N. 4867